Validi Motivi per un Redesign


sassi

Oggi mi sento di parlare di un argomento che non viene spesso collegato alla opportunità di trovare un nuovo contatto, un nuovo lavoro. Quest’oggi voglio parlare dell’importanza di avere un design aggiornato, non tanto per seguire le ultime mode del momento, ma piuttosto cercando di massimizzare l’interfaccia del sito andando a sfruttare come, nel 2013, Internet viene utilizzato.

Come è possibile ottenere tutto questo? Si potrebbe pensare alla realizzazione di un nuovo layout che possa dare nuova vita al sito ma la definizione più corretta è riassunta nel termine inglese redesign, ovvero riprogettare qualcosa nell’aspetto o nella funzionalità.

Nella frase precedente la parola importante è riprogettare, quindi, non si parte da zero e si crea qualcosa di completamente nuovo, a volte capita, ma in questo articolo andremo a vedere come sia possibile sfruttare le ultime conoscenze di usabilità per migliorare il proprio sito. Utilizzando WordPress o altri CMS è possibile applicare queste modifiche attraverso interfacce grafiche che facilitano il lavoro ma, anche in altri casi, il più delle volte basterà copiare qualche riga di codice.

Ovviamente non ho la pretesa di elencare tutti i fattori da tenere in considerazione, la mia intenzione è quella di condividere qualche suggerimento che permetta di comprendere l’importanza di un redesign ma, sopratutto, che aiuti a comprendere l’importanza di un costante aggiornamento in grado di fornirci le ultime novità e possibilità che Internet offre.

Ma prima di andare a vedere questi suggerimenti, volevo andare ad analizzare l’importanza di questi andando a vedere che cosa si è perso, ad esempio, un sito vecchio di cinque anni.

Perché il Redesign è Importante

La prima cosa che voglio chiarire è che avere un design aggiornato non è importante soltanto per oggi, giorno in cui aggiungiamo la quinta candelina sulla torta, essere in grado di sfruttare i comportamenti degli utenti e i loro stili di navigazione è un miglioramento costante.

Prima parlavo di un sito, per la precisione del suo design, vecchio di cinque anni che si è perso alcune cose nel corso del tempo. Ma cosa è stato perso? Non tanto le ultime tecniche tipografiche o come sia possibile velocizzare il proprio sito, ma piuttosto il cambiamento che ha subito Internet.

In questi 1800+ giorni, internet ne ha viste di tutti i colori!

Da allora, Facebook ha aperto le porte agli advertiser e oggi conta più di 845 milioni di utenti attivi al mese, Twitter ha raggiunto il record di 340 milioni di tweet inviati giornalmente e ricordiamo anche Pinterest, che ha sbalordito chiunque per la velocità con la quale ha raggiunto i primi 10 milioni di utenti.

Recentemente abbiamo assistito alla costante crescita di un social interessante come Google+ che, negli ultimi mesi, ha annunciato i suoi 250+ milioni di utenti con 150+ milioni di accessi unici al mese; ricordiamoci anche che questa piattaforma è stata lanciata nel Giugno 2011 con un accesso ad inviti.

Tutti questi numeri ed eventi che sono accaduti in questo arco di tempo, delineano un fattore molto importante che può essere preso in considerazione per decidere se affrontare un redisegn o meno, il fattore sociale. L’unico fattore in grado di conquistare una grossa fetta del traffico web, traffico che non è in grado di sfruttare completamente un design realizzato cinque anni fa.

Sicuramente, se internet è cambiato così tanto, non è colpa di nessuno e talvota è veramente difficile restare aggiornati quando si ha un lavoro che prende gran parte del nostro tempo, una famiglio, gli amici, le bollette… Ma quando sarà il caso di incolpare qualcuno, non ci sarà bisogno di perdere troppo tempo nella ricerca del responsabile, basterà guardarsi allo specchio.

Mantenersi aggiornati non è difficile come sembra, basta filtrare bene le informazioni e con questo articolo voglio elencare anche altri fattori da considerare in un redesign ma, prima di procedere, è bene partire dal fattore che ha caratterizzato maggiormente questi ultimi anni riassunto in un unica parola, social.

Nota Bene: Sto facendo queste affermazioni perché, ogni giorno, il numero di persone che prende in considerazione la nostra presenza sociale aumenta costantemente.

Mi ricordo di aver ascoltato un fatto di cronaca alla radio dove parlavano di come un marketer non fosse stato assunto per via del suo punteggio Klout che era troppo basso; io ricordo che questo era successo a qualche marketer italiano, ma su Internet sono riuscito a trovare soltanto la storia di Sam Fiorella, magari mi sbaglio!

Altri Fattori per un Redesign

Come dicevo precedentemente, usare piattaforme CMS come WordPress aiuta veramente molto, inserire i bottoni sociali e permettere ai lettori di condividere la pagina sui propri social network è un gioco da ragazzi!

Ma purtroppo non è sufficiente andare ad aggiungere questi bottoni per affermare la riuscita del nostro redesign, sicuramente abbiamo fatto un passo in avanti nella creazione di un sito più social, ma ci sono altri fattori importanti da applicare, ed è giunto il momento di svelarli.

Commenti

Chi utilizza WordPress o altri CMS, è in grado di usufruire di questa caratteristica già da molto tempo, i lettori saranno in grado di commentare i contenuti e di avviare una conversazione con l’autore stesso; questo perché durante questi anni internet non si è evoluto soltanto in termini di social network.Gli stessi lettori hanno iniziato a partecipare attivamente alla vita del blog, aggiungendo le proprie idee ed emozioni, ma sicuramente questi commenti non vengono generati da soli.

Per questo motivo, dovremmo inserire i commenti, all’interno della propria strategia di Content Marketing creando degli articoli che mirano, anche, all’aumento della partecipazione dei propri lettori.

In questo modo, sarà possibile mostrare al possibile cliente un blog vivo e utile che ha a disposizione una tribù che seguirà gli articoli più interessanti.

Novità

Se prendiamo in considerazione un sito realizzato cinque anni fa, o anche meno, che non ha mai pubblicato alcun aggiornamento, molto probabilmente al suo interno non sono presenti alcuni tra gli ultimi lavori o collaborazioni che hanno contribuito a riempire le proprie giornate lavorative.

Effettuare un redesign potrebbe essere l’occasione giusta per dare nuova luce a questi lavori e anche per trovarne di nuovi!

Ovviamente questo fattore è molto più legato alla struttura e navigazione del sito piuttosto che all’obiettivo di renderlo più social (anche se avere delle notizie in evidenza aumenta la possibilità di condivisione), il mio consiglio, è quello di affidarsi a qualche esperto, basta anche un amico con occhi freschi, che ci permetta di capire dove posizionare questa raccolta all’interno del proprio design.

Elementi Grafici

Oltre che all’incremento delle iterazioni sociali, negli ultimi anni, internet ha avuto un profondo cambiamento anche nel look & feel, raggiungendo nuovi stili grafici. Generalmente ci riferiamo a questa tendenza con un termine molto semplice: Web 2.0. Purtroppo, con questo termine, è stata aperta, chiusa, riaperta e messa in orizzontale una grossa parentesi.

Ai tempi, tutto ciò che era gloss, caramelloso o semplicemente simple, era un trend; sopratutto nella grafica.

Oggi questi elementi sono ancora vivi e vegeti e non dobbiamo dimenticarci di usarli, ma hanno imparato a sopravvivere in un nuovo ecosistema, un ecosistema mobile.

Nuove Risoluzioni

Ho chiuso velocemente il punto precedente perché introduce perfettamente il penultimo fattore di questa lista: i dispositivi mobili. Tra il 2010 e il 2011 il traffico mobile è incrementato di ben otto volte e si stima che nel 2015 gli accessi da questi dispositivi supereranno quelli effettuati dai computer desktop.

Questi, sono numeri da capogiro. Quanti nuovi lettori per i nostri articoli e quanti nuovi clienti in trepida attesa di soddisfare questo mercato! Ma tornando sull’argomento principale, anche il sito vecchio di cinque anni sarà sottoposto allo sguardo di questi dispositivi dalle strane risoluzioni.

Molto probabilmente, i possessori del sito preso in esame, non hanno clienti che fanno parte del 80% della popolazione mondiale, non hanno clienti che possiedono uno smartphone… Se decidessero di fare un redesign al proprio sito, uno dei fattori fondamentali che dovranno applicare viene riassunto con il termine: Responsive Web Design.

Innovazione

Eccoci giunti all’ultimo dei fattori che consiglio di valutare durante un redesign, l’innovazione.

Facenti parte della razza umana, ci capita spesso di essere distratti da qualcosa che attira la nostra attenzione, qualcosa che ci incuriosisce. Con il termine passaparola si definisce la possibilità di far passare da una persona all’altra delle informazioni che, in campo pubblicitario, si riferiscono a prodotti o servizi.

All’interno delle pubblicità troviamo spesso situazioni o aneddoti che ci piace raccontare ai nostri amici, ma allo stesso tempo, stiamo facendo della pubblicità gratuita a quel prodotto. Io stesso, a volte, parlo di “quella ingegnosa publicità della Coca-Cola” con amici o conoscenti.

Quando ne parlo, spendo molto più tempo a descrivere la fantasia dei grafici e della qualità del video, ma non mi riferisco mai alla bevanda gassata inventata per sbaglio, utilizzo direttamente il nome del prodotto.

Allineando quanto detto con la progettazione di un redesign, quest’ultimo potrebbe essere il motivo che scatena il passaparola, semplicemente per aver inserito qualcosa di tecnologicamente o graficamente innovativo all’interno di un nuovo design.

Conclusioni

Come già annunciato in apertura, questi non sono tutti i fattori che permettono di decidere se e come realizzare un redesign. Qua sopra ho introdotto semplicemente alcune considerazioni che, io stesso, ho preso in esame per decidere se fare un redesign del mio sito ed ho pensato di condividere questa esperienza con voi.

Sicuramente ci saranno anche altri fattori che spingono ad un redesign e mi piacerebbe anche vederli apparire all’interno dei commenti, sviluppando un articolo che raccolga i migliori fattori da prendere in esame.

Se pensi di avere un amico che ha bisogno di un redesign o che potrebbe beneficiare dalla lettura dell’articolo, questo sito sta affrontando un redesign proprio in questi giorni e i bottoni social sono bene in vista.

Scritto il


Sei membro del forum? Vuoi scrivere anche tu su PROGRAMMI Blog gt
Chiedilo a @giorgiotave