Windows 8, cosa ci aspetta?


Gennaio 2012. E’ questa la data indicata dalle ultimissime indiscrezioni per l’uscita di Windows 8 (nome definitivo?), il nuovo sistema operativo su cui Microsoft sta lavorando e che risulterebbe già utilizzabile – in una primissima release – sui computer dei 400 dipendenti dell’azienda.

Comunque per gli utenti dovrebbe esserci la possibilità di assaggiare qualcosa anche prima del 2012, visto che Microsoft sembra intenzionata a rilasciare la versione ‘beta‘, la prima pubblica, in chiusura dell’anno in corso. Nel frattempo, comunque, si rincorrono le indiscrezioni sul sistema operativo che, secondo molti, si prepara a sbaragliare la concorrenza di Mac OS X e Ubuntu (!).

Tra le peculiarità del nuovo Windows 8, al primo posto non possiamo tralasciare l’interfaccia grafica tridimensionale, attraverso due sistemi grafici differenti e isolati dal sistema operativo: il primo sarà Wind, con desktop tridimensionale e utilizzato in pc dalle alte prestazioni, mentre l’altro prenderà il nome di Mosh, bidimensionale e più vicino ad Aero.

Il sistema operativo sarà perfettamente compatibile con Kinect: il nuovo controller sviluppato per l’XBox 360 risulta infatti compatibile. E saranno supportate anche le Advanced RISC Machine, architetture di microprocessori estremamente diffuse nei sistemi come gli smartphone.

L’accostamento agli smartphone non è casuale. Windows 8, infatti, disporrà anche di uno shop online di applicazioni basate su Silverlight, e un innovativo kit di sviluppo: l’estensione delle applicazioni sarà .appx, ed è inoltre probabilmente il miglioramento di Windows Update, con l’introduzione di features relative ai social network.

Indiscrezioni non confermate parlano, poi, di un nuovo paradigma di sviluppo, orientato agli oggetti e con il nome di Jupiter. E anche di un kernel di tipo microkernel puro, tecnologia che potrebbe sostituire quella attuale (ibrida).

Infine, miglioramenti sono ipotizzati anche nella fase di avviamento, con Microsoft che sta lavorando perchè Windows 8 possa avviarsi utilizzando esclusivamente l’hardware strettamente necessario e pertanto impedendo l’avvio di servizi e processi inutili. Il nome di questo processo? Direct Experience Mode.

Scritto il


Sei membro del forum? Vuoi scrivere anche tu su PROGRAMMI Blog gt
Chiedilo a @giorgiotave