Google Apps vs Office 365, quale scegliere?


Se nel caso di Google+ è stata l’azienda a lanciare la sfida, stavolta invece da Mountain View devono difendersi rispetto a quelli che sono i nuovi concorrenti in arrivo sul mercato: parliamo della suite da ufficio in cloud Office 365 presentata da Microsoft nei giorni scorsi, che rappresenterà un’alternativa alle Google Apps già presenti in rete.

Certo è che in casa Google sanno come difendersi: hanno pubblicato “365 motivi per considerare Google Apps“, ancora prima che Office 365 venisse lanciato sul mercato da Microsoft. Una mossa preventiva evidentemente studiata in anticipo dal team di Big G, che apre così la sfida nel campo del cloud computing “professionale”.

A Redmond sanno bene, però, che Office è molto più di una semplice suite da ufficio. E’ infatti il 50% dei profitti di Microsoft, la cui versione “desktop”, la più classica, conta oggi 700 milioni di utenti in tutto il mondo che ne fanno uso, contro i 40 di Google.

Qualche vantaggio delle Google Apps? Sono incentrate sul lavoro di squadra e sono studiate per funzionare su qualsiasi dispositivo, non soltanto su sistema operativo Windows. Inoltre Shan Sinha, che firma il post, definisce Office 365 come un servizio troppo confusionario e frammentato.

E poi il gran finale: sicuri che la sostituire la licenza per l’utilizzo di Office con un canone mensile possa bastare per la vittoria? Parola di Google, naturalmente.

Chi vincerà?

Scritto il


Sei membro del forum? Vuoi scrivere anche tu su PROGRAMMI Blog gt
Chiedilo a @giorgiotave