Apple presenta le sue novità: Mac Os X Lion, iOs 5 e iCloud


Come da pronostico, sono tre le novità che Apple ha presentato ieri in occasione del WWDC 2011, l’ormai consueto appuntamento americano in cui l’azienda presenta le sue novità e rilascia i numeri ufficiali riguardanti la comunità “della Mela”, estesa tra Mac, iPhone, iPad, iPod.

Si parte da Mac Os X 10.7 Lion, il nuovo sistema operativo per Mac presentato da Philip Schiller e che presenta circa 250 novità. L’aggiornamento costerà 29 dollari e sarà scaricabile, senza nessun acquisto di DVD, bensì con un semplice dowload ad 4GB.

Vediamo le funzionalità di Mac Os X 10.7 Lion:

  • Multi-touch per la gestione delle applicazioni;
  • Fullscreen nell’esecuzione di applicazioni, come su iOs;
  • Mac App Store rinnovato;
  • Launchpad, grazie al quale saranno attivi il resume per la conservazione dei dati e il salvataggio automatico dei lavori;
  • AirDrop con il quale condividere file tra utenti Apple tramite una rete WiFi;
  • Interfaccia rinnovata per Mail.

A seguire è arrivato il tempo del mobile, con Scott Forstall che ha aperto le danze introducendo iOs 5. L’aggiornamento del sistema operativo destinato ad iPhone, iPad e iPod Touch potrà essere scaricato dagli utenti anche senza PC e presenterà novità interessanti:

  • Notification Center, con le notifiche spostate su una piccola barra nella parte superiore dello schermo, visibili anche nella schermata di blocco del dispositivo;
  • Integrazione con Twitter migliorata e presente in molte applicazioni;
  • Fotocamera avviabile anche con schermata bloccata, con opzioni di fotoritocco disponibili;
  • Migliorato componimento dei messaggi in Mail, soprattutto per iPad;
  • iMessage, con il quale comunicare con gli utenti iOs e condividere con loro ogni tipo di file.

A chiudere la lista delle novità è stato iCloud, introdotto da Steve Jobs.

E’ il progetto più innovativo di Apple, che permetterà agli utenti di ascoltare brani e gestire contenuti multimediali direttamente tramite la rete, con l’opportunità quindi di potervi accedere senza difficoltà alcuna da qualsiasi dispositivo, in qualsiasi luogo, senza dover effettuare alcun download.

Potranno essere “salvati” sul web molti tipi di contenuti, fino ad un massimo di 5 GB per utente.

L’applicazione di iCloud è gratuita, anche se saranno previsti abbonamenti da 25 dollari/anno per quanti vorranno utilizzare servizio di sincronizzazione della musica iTunes Match.

Scritto il


Sei membro del forum? Vuoi scrivere anche tu su PROGRAMMI Blog gt
Chiedilo a @giorgiotave