Apple, altro passo verso iCloud: firma anche Sony


Un altro passo in avanti importante è stato compiuto oggi da Apple: dopo aver raggiunto l’accordo con EMI nella giornata di ieri, oggi l’azienda di Cupertino si è assicurata la firma di Sony nell’ambito del progetto iCloud che garantirà agli utenti l’accesso in streaming ai file musicali, senza la necessità di scaricarli sui dispositivi.

Le indiscrezioni, per la verità, dicono che Apple avrebbe già in tasca i contratti firmati di EMI, Warner e Sony, ma soprattutto che anche Universal sarebbe prossima a sottoscrivere l’accordo con Steve Jobs &Co.

L’offerta da proporre agli utenti a questo punto potrebbe essere completa ed abbastanza vasta da permette ad Apple di lanciare il servizio MobileMe, intorno a cui ruoterà la piattaforma musicale via Internet di Apple.

Il concetto è chiaro: l’utente avrà un account con il quale potrà acquistare i brani in rete, senza mai dover effettuare download o upload sulla stessa piattaforma. Il brano, quindi, sarà riascoltabile volta per volta direttamente dal web, in streaming.

Naturalmente Apple ha già predisposto attrezzature e strutture che possano garantire la massima funzionalità del progetto: a Maiden, in North Carolina sorge il nuovo centro-dati dal quale saranno gestiti in futuro tutti i servizi cloud offerti dall’azienda con sede a Cupertino.

A questo punto cresce l’attesa attorno al WWDC, l’evento del prossimo 6 Giugno in cui, con il lancio di iOS 5, potrebbero arrivare anche le prime novità in merito all’iCloud.

Scritto il


Sei membro del forum? Vuoi scrivere anche tu su PROGRAMMI Blog gt
Chiedilo a @giorgiotave