Amazon, nuove opportunità per sfidare iCloud


Prima che iCloud arrivi sul mercato dopo l’annuncio di Apple, ecco che Amazon “mette le mani avanti”, modellando l’offerta per gli utenti riguardante il Cloud Drive e cercando dunque di proporre un servizio migliore, già in partenza, rispetto a quello che si apprestano a lanciare i rivali di Cupertino.

E’ così che acquistare un abbonamento Cloud oggi vorrà dire avere a disposizione uno spazio illimitato per l’archiviazione di brani musicali totalmente gratuita – tuttavia con una scadenza temporale -, alla quale si sommano i 20 GB disponibili invece al costo di 20 dollari.

Sarà poi possibile riprodurre i brani tramite l’Amazon Cloud Player, strumento utilizzabile anche dall’iPad dopo che gli ingegneri di Amazon hanno provveduto a sviluppare una versione ottimizzata del software appositamente per i dispositivi iOs.

Basterà tutto questo per riuscire a superare Apple con il suo iCloud? Difficile dirlo, soprattutto per via della forte competitività che si appresta a caratterizzare il mercato del Cloud nei prossimi mesi: oltre ad Apple e Amazon, non bisogna infatti dimenticarsi della presenza di Google.

Questi sono i tre grandi attori della lotta. Per adesso.

Scritto il


Articoli Correlati

Sei membro del forum? Vuoi scrivere anche tu su PROGRAMMI Blog gt
Chiedilo a @giorgiotave